-----  QUESTO ALLEVAMENTO  ----------------------------------------------------------------

Benvenute e benvenuti,

sono Silvia, sono nata e vivo a Torino città magica che tanto amo. Chiamatemi  al  3342338407 e sarò davvero felice di chiacchierar di gatti birmani con voi, ed ancor meglio di persona... sono a Torino,  vicino alla  stazione di  Porta Susa.

Ecco nella foto un Budda Birmano con un maschio del mio allevamento Astribirmani:

Le passioni che hanno percorso la mia vita sono l'astrologia e l’esoterismo, i gatti ed il buon vino rosso... i gatti mi hanno sempre "catturata" perché sono davvero magici e dunque li immagino come magnifici e speciali astri che ruotano nel firmamento della vita: ecco il perché del nome ASTRIBIRMANI di questo mio allevamento famigliare.

L'amore per i felini ed i gatti in particolare nasce sin dai miei primi passi e cresce quando un bel giorno papà mi porta al circo e mi propone di andar a vedere i cuccioli della leonessa. Dopo lo spettacolo circense infatti riesco addirittura a tener un piccolo leoncino in braccio ed a farmi fotografare! Quel momento emozionantissimo lo ricordo ancora oggi...

Ed "il brivido dura", come cita Cesare Pavese, noto poeta piemontese nato nelle colline delle Langhe, in "Sei venuta di marzo" ma il mio brivido è.... allegro come un profumato bicchiere di freisa!

All'età  di quattro anni il mio gioco prediletto consisteva nel togliere la bambola dal passeggino per metterci il persiano della zia Mariuccia: Piccolo Lord, persiano nero, si lasciava mettere il bavaglino e trasportare sul passeggino pazientemente. Anche zia Pina aveva tre gatti: due europei ed una siamesina....eran le me zie preferite e risulta facile indovinare il perchè. Non vi nego che per me i gatti siano stati e siano oggi più che mai una necessità di relazione vera, sicuramente più autentica e ricca di affetto, di coccole e di rispetto reciproco di molte relazioni vissute con gli umani...

I gatti risultano insostituibili compagni di vita e ci aiutano a far emergere le emozioni e l'interdipendenza positiva... ce ne accorgiamo soprattutto quando arrivano le disillusioni della vita: loro sono lì a farci le fusa di sostegno....sono amici veri, ci tollerano anche se non siamo di buon umore, attendono con pazienza che ci accorgiamo di loro e non ci tradiscono mai!

La mia prima gatta fu Lilla, una gatta soriana trovata miagolante sotto l'auto cinquecento, alla vigilia di Natale 1979, non pesava due etti e salvata perché probabilmente “aveva un buon oroscopo" ovvero era nata sotto una buona stella. Lilla mi ripaga esageratamente, scodellando sette micini! Per sistemare adeguatamente una tale truppa di cuccioli mi ci volle un anno intero, con l'aiuto del veterinario, ma accasai tutti quei fantastici miagolatori maculati! Da allora però l'idea di cercarmi una femmina di razza, sì da aver più facilità ad accasare adeguatamente i suoi cucciolini, diventa prepotente progetto.

Nel giugno del 1990, quando ci anche lascia Geranio, un gatto europeo rosso, inizio l'avventura dei gatti di razza prenotando la prima certosina nell'allevamento Rosa Croce di Tonelli a Bologna, e la regalo a mia figlia Serena, allora era piccina ma adorava già gli animali e sapeva amarli e rispettarli.  Arriva a casa  Runa, nel 1991, la  prima certosina con dei fantastici occhi arancio, la metto sul cuscino del lettino di Serena e lei, subito, crede sia un peluche perché Runa rimane immobile... poi giocheranno insieme per un ventennio! Presto emerge il carattere altero e fedelissimo di Runa, Ariete ascendente Leone con luna in Sagittario... lei è stata la nostra grande ed amorevole compagna di vita.

Come mi sia accaduto di "cambiare" dagli occhi arancio dei certosini che allevai per anni alla leggiadria degli occhi blu dei birmani è a dir poco "originale". Ci trovavamo in auto, sull'autostrada Torino – Milano e l'amica Livia mi domanda: "ma tu che ami e allevi gatti da anni, conosci la leggenda dei sacri di Birmania"? Ebbene....non la conoscevo! Mi documentai di più sui gatti di razza sacro di Birmania ed infine  mi innamorai della leggiadria del fantastico  gatto sacro di Birmania sì da scegliere di allevarli! Ecco come, quasi per caso, mi accadde di allevare i gatti in assoluto più differenti dai certosini grigioni e diciamolo pure, assai testoni: iniziò per me il tempo dei leggiadri, seduttivi, intelligenti, dolci, eleganti  ed affascinanti gatti birmani!

Cercai un cucciolo sacro di Birmania, una femmina, non la volevo piccolissima perché Runa, la certosina diciannovenne, era molto territoriale. Per fortuna la rete facilita i contatti e trovai disponibile una cucciola di sei mesi nell'allevamento Wind cime ed andai a prenderla con il cuore che batteva forte... anche se i chilometri eran tanti da Torino a Mola di Bari! L'incontro con la prima birmana fu un brivido ed un amore a prima vista "reciproco". Ed arrivò la piccola giovane intrusa cucciola birmana dal pelo chiaro... così avrà pensato Runa! Raissa dei Rosa Croce era il nome di pedigree ma in casa la chiamammo Runa... certosina proprio vecchiotta poiché diciannovenne, ma accettò la bianca pelosissima intrusa e giocò con lei per un po’ di tempo, poi  si trasferì nel paradiso dei gatti: aveva però fatto una bella vita e compiuto vent'anni! Nimrodel la giovane micetta divenne dunque la nuova capostipite birmana di casa!

Nimrodel è stata chiamata così da Nico, il suo allevatore, perchè nacque un pomeriggio in cui nevicò e così il mio primo gatto Sacro di Birmania venne chiamato come la fata delle nevi del “Signore degli anelli”. Nimrodel detta Nimmi è nata sotto il segno del Sagittario con ascendente Cancro ed è di colore chocolate tabby.

Dopo la birmana tigrata (tabby) la mia passione per  il birmano di colore blu aumentava, più guardavo il birmano seal e più mi attiravano i blu.....  quando vidi da vicino Nuance Quiz Master, a Roma, nell'allevamento CODE DI ZUCCHERO, fu un vero "colpo di fulmine"!

Avevo conosciuto l'allevatrice Stefania Mattelloni di Roma all'expo felina a Napoli. Stefania mi aveva invitata nel suo allevamento: ci andai. Mi colpirono ed entusiasmarono le mille possibilità che hanno i suoi birmani di girare tra il verde della campagna intorno al suo meraviglioso ed attrezzatissimo casale utilizzando originalissimi e funzionali tunnel di rete trasparente da lei progettati e realizzati; mi colpirono le soluzioni abitative nel casale e fuori, davvero originali, ed i tanti meravigliosi campioni del suo allevamento romano CODE DI ZUCCHERO.... molto presto arrivò il regalo di Stefania: SCREEN TEST FOR LOVE, noi la chiamiamo Sekmet (nome della divinità leonessa degli antichi egizi) ed è una magica femmina birmana blue point nata sotto il segno del Leone con ascendente Sagittario.

Cercavo un maschio di gatto sacro di Birmania per il mio allevamento e presto la scoperta: la linea prestigiosa dell'allevamento tedesco Las Perlas-sin  è stata selezionata anche per non segnare il territorio in appartamento. L’allevamento tedesco di Bettina Rode ha fatto e fa storia per la razza dei sacri di Birmania. Proprio questo allevamento ha effettuato importantissimi programmi di rinforzo genetico perché dopo la guerra, per il gatto sacro di Birmania, vi era il rischio di estinzione. I programmi dell’allevamento Las Perlas-sin hanno altresì il merito di aver introdotto i birmani tigrati” detti “tabby" che a me piacciono moltissimo perchè mi ricordano tantissimo la lince! Il capostipite dei birmani tabby è stato CEPPETTO e da questo campione iniziano le genealogie  tabby approvate dalla FIFE.

Dall'incontro con Sandra dell'allevamento SWEET GLOVES, vedendo il bellissimo sacro di Birmania tigrato HIERONIMUS, scopro che questo birmano è proprio della linea di sangue tedesca LAS PERLAS-SIN e prenoto un suo discendente...

Ecco arriva agli Astribirmani il sacro di Birmania TOWARD ORION, nato sotto il segno dell'Ariete con ascendente Vergine.

Questo allevamento  ASTRIBIRMANI di TORINO ha ottenuto riconoscimento, autorizzazione e relativo affisso dall' ANFI, l'Associazione Nazionale Felina che a sua volta è membro della FIFE, la  Federazione internazionale Felina.

L' ANFI ha personalità giuridica ed è stata valutata idonea dal Ministero alla tenuta del Libro Genealogico del Gatto di Razza. Il libro genealogico é anche detto LO ovvero Libro Origini e contiene tutti i dati degli ascendenti dei gatti di razza iscritti ed ovviamente cio' serve ad emettere il pedigree dei discendenti ovvero dei cuccioli dei gatti di razza.

Per ottenere il pedigree è necessario inviare all'Anfi (www.anfitalia.it) il modulo di passaggio di proprieta' consegnatovi dall'allevatrice quando vi cede il cucciolo o la cucciola, il modulo é scaricabile alla voce "modulistica" dal sito dell'Anfi.

Se volete sapere come é fatto il pedigree di un gatto di razza andate sempre alla voce "I miei birmani" di questo sito e vicino ad ogni esemplare troverete il pdf del pedigree, se notate a sinistra in alto del pedigree troverete la sigla IT ANFI LO 14303 ovvero questo gatto di razza é iscritto Libro Origini Italia con quel numero.

Nel pedigree trovate il nome e titolo dei genitori, dei nonni, dei bisnonni e pure dei trisnonni!

Linee guida del mio allevamento Astribirmani :

a... allevo i gatti sacri di Birmania in appartamento abituandoli alla vita domestica ma senza barriere, per favorire la massima socializzazione e l'abitudine a vivere con noi umani anche se...ci considerano esseri inferiori perché mancanti di pelo e coda!

b... bado scrupolosamente agli accoppiamenti tra riproduttori di ottime linee di sangue, utilizzo anche l'astrologia che ben conosco per scegliere i periodi propizi per gli accoppiamenti e per il parto delle mamme nonché per scegliere date favorevoli all'oroscopo dei cuccioli affinché abbiano una buona vita, serena e fortunata!

c... contribuisco al miglioramento della razza dei gatti sacri di Birmania attraverso accoppiamenti di differenti e selezionate linee di sangue e con l'attenzione ad evitare inbreeding sì da proporre esemplari sani, esteticamente belli ma soprattutto di ottimo carattere: cerco il miglior connubio bellezza e dolcezza con intelligenza e socievolezza!

d... dove son io son loro cioè vivo con loro a 360 gradi: lascio loro tutto l'appartamento disposizione (escluso un bagno non avendo tanti bidé...) perché si sentano liberi e padroni ed in questa libertà si possano esprimere al meglio: giocare, rincorrersi, divertirsi e divertire anche noi! Loro sono educabilissimi... per cui, se educati con equilibrio, non commettono danni nelle nuove case. Certo pero' consiglio a tutti di porre le zanzariere alle finestre e di coprire con canaline i fili elettrici!

e... educo bene i cuccioli.... il birmano è un gatto educabilissimo e buono: vivace nei suoi giochi di cucciolo ma non demolisce la casa, in particolar modo se all'arrivo gli farete trovare come regalo di benvenuto un tiragraffi saranno al sicuro tutte le poltrone ed i divani! Riuscirete facilmente, con un "NO" secco e con voce ferma, a farvi ascoltare: sono intelligenti, basta aver la pazienza di dire i “NO” al momento giusto e ripeterli soltanto quando serve ma mai a sproposito!

f... felicità è avere in casa due birmani, un point ed un tigrato ovviamente, già perché il birmano è socievole, dolcissimo, affettuoso ma patisce la solitudine dunque se lo salutate all'alba per rientrare tardi all'ora di cena sarà meglio proporgli un amico o un'amica pelosa: si faranno compagnia e saranno più contenti ed affettuosi! Inoltre in due non danno più "lavoro" di un birmano da solo ed otterrete sicuramente uno sconto acquistandoli insieme!

g... gradisco dunque la vostra telefonata o mail, non soltanto per venir ad incontrare i miei "sacri di Birmania" ma per approfondire la conoscenza di questa magica razza!

Chiamatemi  al  334 2338407 oppure scrivetemi info@sacribirmania.it e senza impegno per i cuccioli, sarò davvero felice di chiacchierar di gatti birmani con voi, meglio se verrete a trovarmi, sono a Torino, molto vicino alla stazione di Porta Susa.

ALLEVAMENTO AMATORIALE FAMILIARE ASTRIBIRMANI

Gatti di razza Sacro di Birmania a Torino

Telefonatemi al 334 2338407 - info@sacribirmania.it

Questo allevamento è riconosciuto e autorizzato FIFE - ANFI